La Direttiva Whistleblowing e le Aziende: Cosa devono fare

La Direttiva Whistleblowing e le Aziende: Cosa devono fare

La Direttiva (UE) 2019/1937 sul Whistleblowing impone nuovi obblighi alle aziende. Questo articolo esamina le specifiche azioni richieste. 

Canali di Segnalazione Interni 

Le aziende sono tenute a istituire canali interni per permettere segnalazioni anonime e sicure. Questo significa implementare sistemi che garantiscano confidenzialità e gestione efficace delle segnalazioni. 

Formazione e Sensibilizzazione 

Le aziende devono informare e formare i dipendenti sui canali di segnalazione e sulle protezioni fornite ai whistleblower. 

Procedure di Risposta 

Dopo la ricezione di una segnalazione, l’azienda deve seguire una procedura chiara per indagare e risolvere i problemi segnalati. Ciò include tempi di risposta definiti e trasparenza nelle comunicazioni. 

La Direttiva Whistleblowing E Le Aziende

Protezione dei Whistleblower 

Le aziende devono assicurare che i whistleblower non subiscano ritorsioni. Devono essere implementate politiche per prevenire discriminazioni, intimidazioni o danni alla carriera. 

Registrazione e Segnalazione 

Le aziende sono anche richieste di tenere registri delle segnalazioni e di rapportare le attività di whistleblowing alle autorità competenti, se necessario. 

Conclusione

Queste misure mirano a creare un ambiente di lavoro più sicuro e trasparente, promuovendo la responsabilità e la tutela dei diritti dei lavoratori. Le aziende devono agire ora per assicurarsi di essere pienamente conformi. 

Dott. Michele Moretti